Luglio 2010 – Yacht Club Bergamo, l’associazione di velisti bergamaschi fondata da un gruppo di appassionati nell’aprile 2001, ha consegnato la millesima tessera nella propria sede al Lazzaretto di Bergamo – la Casa del Mare YCBG.

Ruggero Tirloni, trentanovenne di Scanzorosciate, si è visto consegnare a sorpresa una pergamena che attesta il suo speciale status di millesimo socio durante una serata del corso YCBG di preparazione alla patente nautica a vela e motore senza limiti dalla costa.

In due numeri, questo significa che dalla nascita ad oggi la media è di un nuovo associato ogni tre giorni di calendario – ovviamente senza contare i rinnovi. Una statistica che fa riflettere: in una città subalpina, senza specchio d’acqua, cos’è che attira a tal punto neofiti ed esperti della navigazione a vela, che potrebbero comodamente scegliere fra decine di altre associazioni geograficamente più favorite?

Inutile cercare una singola causa, forse la risposta sta nell’insieme delle diverse proposte YCBG, allestite con ingredienti per tutti i gusti: vacanze e crociere, formazione teorica e pratica, allenamenti e regate, locations dal lago al mare, dal Mediterraneo al Pacifico… E fin qui tutto bene, ma nulla di nuovo, tanti altri offrono iniziative simili.

Ma allora qual’è il segreto della ricetta YCBG? Forse gli eventi, feste e raduni a terra e sull’acqua, il tutto sempre rigorosamente organizzato e gestito da volontari. E magari anche lo spirito di community che lega e permea ogni attività, dalla navigazione alla serata informale in sede ai party e alle cene, alle testimonianze e frequentazioni in rete – vedi i diari di bordo sul sito del club ycbg.it o i gruppi nati sui social networks.

Chissà, l’ingrediente segreto potrebbe essere proprio quel senso di simpatia e di appartenenza che da subito si fa strada in chi si accosta a questa confratenita di velisti della nostra città. Un “esprit de corps” gioviale e salutare che ti fa appetire la prossima occasione di incontro e di percorso.

La denominazione Yacht Club Bergamo “Città dei Mille” da oggi assume un altro significato, per i volontari che compongono lo staff, per le centinaia di associati e ancor più amici che in questi anni hanno partecipato alla vita sociale e per gli sponsors e partners che hanno contribuito allo sviluppo di questa associazione.

Ai soci YCBG non è difficile trovare una scusa per festeggiare, ma questa è davvero degna di nota: oltre al traguardo storico del millesimo tesserato è la volta di cominciare a celebrare anche i primi dieci anni di attività, con una festa lunga una giornata intera, l’11 luglio, aperta a tutti. Solo il primo di una serie di eventi che culminano ad aprile 2011 con il compleanno ufficiale del club.

Francesco Pavesi
Vicepresidente YCBG

Nella splendida cornice del Bobadilla Feeling Club di Dalmine (Club Sponsor YCBG), lo scorso 24 gennaio si è svolto il Rhum & Choco Party. Ospiti d’alto rango hanno allietato la serata.

La voce e la chitarra Gigi Cifarelli con il suo quartetto hanno coinvolto gli oltre 350 amici intervenuti alla festa, Paolo Moschini (ChocoClub) e Norberto Nava (Bar Falconi) hanno presentato e stuzzicato i palati dei presenti con la degustazione di 5 diverse fragranze di cioccolato e 3 tipologie di rhum (12, 15 e 19 years old), Marco Villa con la nuovissima rivista Bergamo Sport Magazine (da ricordare la sezione nautica seguita dallo YCBG), la presentazione del libro “Sulle rotte dei Caraibi”, Andrea Rottigni – responsabile della Nautical Division, Persico Spa di Nembro – dove è imminente la realizzazione della nuovissima Luna Rossa e, ciliegina sulla torta, lo staff responsabile della costruzione della barca al completo, capitanato da Richard Gillies (Responsabile Costruzione Imbarcazioni) e Antonio Marrai (Responsabile Logistica e Cantiere). E per finire la sempre fantastica musica anni 70 del Bobadilla.

Un grande onore e tanta emozione quando dalle mani di Antonio Marrai, in rappresentanza di tutto lo YCBG, sono stato omaggiato del “mezzo scafo” di Luna Rossa.

Un altro prestigioso riconoscimento dopo il poster autografato in originale da tutto l’equipaggio del Team +39 consegnatoci durante la presentazione del numero zero di Bergamo Sport Magazine lo scorso 20 dicembre, dalle mani di Cesare Pasotti, Team Manager del consorzio del Lago di Garda.

Giovanni Campi
Presidente YCBG

Questo era lo slogan dedicato agli assoluti neofiti della vela, e in effetti in moltissimi non ci hanno pensato due volte per aderire alla seconda edizione dell’Invito in Vela promosso dal club.

Il primo passo è stato quello della formazione: una serata di teoria in sede, che ha visto ragazzi e ragazze, e anche intere famiglie, apprendere la terminologia base della vela, l’abc delle andature e i nomi dei venti.

Poi nel weekend del 28 e 29 maggio i 90 fortunati – e lesti a prenotare – si sono turnati al timone e alle manovre su tre Protagonist 7.50, condotti dagli skipper YCBG e dai rispettivi armatori, fra cui Luciano Galloni (patron e realizzatore dello scafo nato dall’ingegno di Luigi Badinelli), e Fausto Gandolfi, plurivincitore e defender di Match Race della classe.

Anche le condizioni meteo si sono rivelate perfette per le giornate didattiche: vento dai 7 ai 10 nodi, e qualche nuvola che a tratti schermava dal troppo sole.

Al termine del proprio turno, chi scendeva dalle barche aveva invariabilmente un grande sorriso dipinto sul volto, e molti si sono subito interessati per sperimentare più a fondo le emozioni della navigazione, con le prossime iniziative del programma YCBG.

Francesco Pavesi