2ister sul podio a Malcesine! Bronzo ai campionati italiani

PA020043_5
Scritto da Tesoreria in Regate il: 1 ottobre 2005

1-2 Ottobre 2005. Si è svolto presso la Fraglia Vela di Malcesine il campionato italiano classe 29er. YCBG presente, come ormai da 2 stegioni, con il nuovo e collaudato equipaggio Finazzi-Guarnieri. Dopo il bel 3° posto ad Iseo a Giugno (e un fiocco nuovo, n.d.r.), si incominciava a cercare le posizioni alte della classifica anche al Campionato Italiano Classe 29er.

Arrivo Giovedì 29, cambio delle lamelle della deriva ormai disintegrate, armo e regolazione dell’albero.
Venerdì, 30 allenamento federale (al quale prendiamo parte, male non ci fa…).
Sabato 1 Ottobre. Iniziano le danze. Ora tesa di 12 nodi, 16 barche schierate sulla linea di partenza…3,2,1 BOOM! Fin dalle prima virate si capisce che la lotta sarà tra 5-6 barche, guarda caso i “vecchietti della classe” (lo zoccolo duro della classe, di cui 1 5 anni che regata …).

Due errori in due virate, perdiamo contatto con il terzo. Grande recupero in poppa e chiudiamo dopo 2 giri 4°, a pochissimo secondi dal primo (bellissimo arrivo in flotta..)
Seconda prova, partiamo molto vicini alla linea. Buona bolina, ma un giro di vento ci porta 4. Riusciamo a lavorare bene le raffiche al lasco, tagliamo 3…ma, pessima notizia, scopriamo di essere OCS…a quanto pare, durante una rollata in partenza, l’albero ha tagliato la linea prima dello sparo…che sfortuna.

Terza prova: Partiamo discretamente, ma erroneamente, scegliamo la parte sinistra del campo. Perdiamo il vantaggio sul 4 e sul 5, giriamo 6. Ma come al solito nel lasco abbiamo l’arma segreta e recuperiamo una barca. Chiudiamo 5.
Quarta prova. Dopo un paio di uscite dalla linea, e un lungo colloquio con Adriano decidiamo di provare a tenerci la sinistra del campo. E da quel lato che crediamo che l’aria giri. Ottima partenza in boa, sottovento. Abbiamo cambiato tecnica con la randa, e da subito i suoi frutti. Ottimo passo, buon angolo. Come pensavamo, il vento ruota da sinistra, siamo in scarso! Tutta la flotta e in fila dietro di noi. Decidiamo di chiudere subito i giochi. Virata, 10 lunghezze e altra virata, sopravento al gruppo. Insistiamo sulla sinistra, e ci premia. Giriamo 1 la boa di bolina, amministriamo la poppa, secondo giro e traguardo…finalmente una bellissima prova, e uno stupendo primo!

Domenica 2 Ottobre. Piove e non c’è vento. Armiamo e ci cambiamo. Alle 10 e mezza siamo in acqua. C’è vento da Nord, ma non è Peler, sembra più un temporale che gira intorno a campione del Garda.. Facciamo un po’ di prove, sta volta crediamo sia la barca la partenza migliore, e tenere la destra ancora meglio. Partiamo ottimamente in barca, viriamo subito. Stecchetto. Riviriamo. Siamo davantissimo…però..però…sfortuna od ingenuità, le barche a sinistra sembrano avere molta più pressione di noi, che le vediamo sfilarci davanti…giriamo 9 la boa di bolina, con tutti e due gli equipaggi vicini a noi in classifica, molto molto avanti… iniziamo il secondo giro e siamo ancora 9, ma nella seconda bolina, molliamo le scelte estreme, vediamo un corridoio d’aria e ci rimaniamo dentro, facendo decine di virate su tutti gli scarsi.. Giriamo settimi!

Grande recupero, il nostro avversario diretto è a 3 lunghezze da noi, e siamo in poppa! Poggiamo di più, siamo anche più veloci…poi lui va a duellare con una altra barca, finiscono con l’ostacolarsi, noi passiamo entrambi

Ma a 10 lunghezze dalla boa di poppa, prima del traguardo, il vento crolla… Decido di puntare direttamente la boa (in poppa piena, cosa assai oscena per un “skiffista”) e riusciamo ad avvicinarci quanto basta per potere tagliare il traguardo 5! Rientriamo a terra, disarmiamo e premiazione. Siamo terzi a pari punti con altri 2 equipaggi…ma noi abbiamo il meraviglioso 1 di ieri che ci regala anche il bronzo a questi campionati italiani 29er. Finalmente!

Mauro Finazzi
Responsabile Agonismo YCBG

Galleria Immagini